venerdì 12 settembre 2014

Sesso, Porsche e crepe Suzette


L'Hotel Preidlhof in Val Venosta (Alto Adige)

Una Rolls-Royce gialla. Be’, non esageriamo. Quello era un film del 1964. Due Porsche gialle: questa è una realtà del 2014. Sono proprietà dei DolceVita Hotel (www.dolcevitahotels.com), cinque alberghi consociati della Val Venosta, in Alto Adige, che le mettono a disposizione dei propri clienti (99 € al
giorno, con cestino da picnic) per farsi un po’ di sgommate fra i tourniquet delle Dolomiti. Gli alberghi sono tutti nelle vicinanze di Merano, a Laces e Naturno, piccoli paradisi delle vacanze montane. E distano, fra di loro, non più di 11 km. Il dato è interessante perché, con la formula di prenotazione Give me five, alloggiando in uno di essi ci si può avvalere gratuitamente e senza limiti delle strutture e delle offerte di tutti e cinque, usufruire della linea biologica Barg, a base di erbe locali bio e da raccolta selvatica controllata, sfruttare i trattamenti esclusivi per le coppie (cene  romantiche, notti in baita, welness dedicato). Si tratta dell’Hotel Paradies di Laces (5 stelle, www.hotelparadies.com/it ), dello Jagdhof, sempre a Laces (4 stelleS,  www.jagdhof.com/it), del Feldhof di Naturno (4 stelleS, www.feldhof.com/it), del Lindenhof, di Naturno (4 stelleS, www.lindenhof.it )  e, sempre a Naturno, del Preidlhof, anch’esso 4 stelle Superior, tra i top hotel d’Italia (www.preidlhof.it).
Camera romantica del Preidlhof
Quest’ultimo, in particolare, è un hotel-benessere con 50 camere e suite dedicate esclusivamente alle coppie, alcune veramente magnifiche, con letto a baldacchino, balcone con splendida vista, vasca o terrazza privata con jacuzzi e sauna all’aperto. È stato premiato con l'Holidaycheck Award 2012 e 2013 come miglior albergo per coppie. Quello che qui viene chiamato Il Mondo delle acque si articola in 5 piscine e 7 saune con parco mediterraneo. C’è anche una Sky Spa di nuova costruzione, una torre di quattro piani ispirata a un’architettura del benessere con piscina a pelo d’acqua sul tetto scoperto da cui si gode il paesaggio della valle, dal monte Tessa, di vegetazione mediterranea, al monte Tramontana, ricoperto di conifere.
Interessantissima la cucina del Preidlhof, che si gusta, soprattutto la sera, nella sua Dolce Vita Stube (tel. 390.473666251). Lo chef Thomas Ebner propone piatti d’ispirazione mediterranea, con qualche classico altoatesino rivisitato e l’uso di molte erbe spontanee. C’è anche un menu ayurveda da sole 500 calorie, per niente “punitivo” e anzi gustoso. Fra le preparazioni più notevoli: mezzelune della val
Crepe Suzette
Venosta con valeriana arrostita, variazione di carciofi altoatesini di montagna & branzino, essenza di quaglia con tortelloni di grano saraceno, curry indiano con l’anatra & noci d’acaju, cappasanta alla griglia con risotto di riso selvatico. Ancora, orata al rosmarino, capperi e valeriana, carré d’agnello gratinato con polenta, paprica e fagiolini. Dolci innovativi come il sex on the beach, ispirato al noto cocktail, o da Belle
 Epoque, come le crepe Suzette al Grand Marnier e gli eccellenti vini dell’Alto Adige, a cominciare dai Riesling di Naturno Falkenstein della cantina Pratzner e Castel Juval di Unterortl.
Il Lago di Carezza
E poi la Porsche gialla, boxter Cabrio, per provare l’emozione del vento tra i capelli e del panorama, a volte veramente mozzafiato, delle Dolomiti. Tra le mete più interessanti “in giallo”, ma ovviamente anche con le proprie auto, il Lago di Carezza, che si raggiunge, passando da Bolzano, in circa un’ora e mezza. Nelle sue acque si riflettono quasi magicamente le cime del massiccio del Latemar; è detto anche lago dell’arcobaleno per i colori cangianti. Da qui si può visitare la Val di Fassa, passando da Vigo e Canazei fino al Passo Pordoi, mettendo alla prova l’auto con i 28 tornanti che congiungono Canazei al passo. Che è posto a 2239 m. d’altitudine, incassato fra il Sass Pordoi e il Sass Becè. Delimita il confine fra le provincie di Trento e Belluno. Il ristorante Maria, di cucina tipica d’antan, si rifà alla mitica Maria Piaz (sorella del famoso alpinista Tita Piaz), promotrice delle prime strutture turistiche del passo a più riprese, nel secolo scorso. In poco più di mezz’ora si può ridiscendere in Alto Adige e, a La Villa, con la funivia dello Ski carosello Corvara, si arriva all’effervescente rifugio Moritzino di Piz la Ila (2100 m.), meta preferita di molti vip, ma effettivamente buon ristorante e rifornito wine bar, che propone una cucina altoatesina abbastanza tipica e ben fatta. (Club Moritzino, Piz La Villa, tel. 0471.847403,  www.moritzino.it).

Da La Villa ad Appiano sulla strada del vino, ci vogliono un paio d’ore di auto (87 km). Ma il tour merita, per godersi le strade panoramiche e per visitare  una delle glorie enologiche dell’Alto Adige, la cantina San Michele Appiano (www.stmichael.it), ultracentenaria e oggi gestita mirabilmente dal winemaker Hans Terzer, già premiato dalla rivista Il Gambero Rosso come uno dei dieci migliori del
Planimetria dei cru e bottiglie della cantina S. Michele Appiano
mondo. È un bell’edifico, prevalentemente in stile Liberty, ma con un moderno showroom chiamato Wine Time, dove non solo si acquista vino, ma lo si degusta, si assiste a presentazioni e a illustrazioni sulle vigne e il territorio. Un erbario documenta le forme delle foglie delle viti, nell’aromateca si annusano 36 aromi del vino. Gran qualità e relativa quantità: sono circa 2 milioni le bottiglie prodotte in tre linee, la Classica (buon rapporto qualità/prezzo), la Selezione e la Sanct Valentin, la più prestigiosa. Fra i grandi vini prodotti qui, vanno almeno nominati il soave Passito Comtess (uvaggio di
gewurztraminer, riesling e sauvignon), il Sauvignon della linea St Valentin e, fra i rossi, il Pinot nero riserva, il Lagrein Riserva e il Merlot-Cabernet De Piano, un’ultima entrée d’eccellenza.
Così corroborati da assaggi molteplici, si può far ritorno verso un meritato riposo al Preidlhof di Naturno. Che (dolce) vita difficile! 

Pacchetto. Weekend settembrino all’Hotel Preidlhof (valido fino al 29/9), 2 pernottamenti a partire da € 388 a persona compresa la nuova sauna panoramica della Sky Spa, possibilità di noleggiare la Porsche Boxster Cabrio DolceVita per un tour tra le Dolomiti, escursioni guidate in bici o Nordic Walking nel Parco Naturale del Gruppo di Tessa, noleggio di vespa e quad gratuito, piatti gourmet con la pensione 3/4 per buongustai. Ogni giorno colazione a tema con tavolo buffet e angolo dei prodotti biologici. E Buffet Vital nel pomeriggio, dalle 14 alle 17. La sera, menu gourmet à la carte di 7 portate con possibilità di scegliere il menu Vital vegetariano e wellness di 500 calorie.