venerdì 27 febbraio 2015

Il Gusto va in Scena senza sale, senza grassi, senza zucchero: eppure è buono e fa bene


Preparazione di un piatto su schermo gigante a Gusto in Scena 2014

Senza sale o senza grassi, addirittura – i dolci – senza zucchero. Si possono cucinare e soprattutto gustare piatti siffatti? È positiva la risposta di Marcello Coronini, giornalista, scrittore, cultore della gastronomia e del vino e professore alla Facoltà di medicina dell’Università Statale di Milano, dove tiene un ciclo di lezioni sull’alimentazione. Ed è l’ideatore di Gusto in Scena, una manifestazione di cultura enogastronomica, che comprende un congresso di alta cucina e un’esposizione di cantine e produttori di qualità. La settima edizione di Gusto in Scena si svolge a Venezia sabato 1 e domenica 2 marzo e la Cucina del Senza ne è il cuore, anzi è la scommessa di Coronini, deus ex machina di una gastronomia e un’alimentazione più salutari, certo, ma che rischiavano di essere scambiate per quelle di un ospedale. E che ha fatto il “deus”? Ha mosso dall’alto come a teatro i fili invisibili di una macchina da scena, ha proposto, discusso e ridiscusso il suo progetto e ha convinto gli unici che possono convincere a loro volta i gourmet assatanati  e i golosi inveterati (avanguardia dei consumatori più normali) a provare a mangiare piatti più salutari: i grandi chef.  Cuochi stellati che si mettono in gioco, che hanno studiato come preparare alcuni dei loro piatti-bandiera e altri di tradizione più strettamente locale, abolendo il sale o i grassi, senza aggiungerli cioè agli ingredienti e, per i dolci, dimenticandosi dello zucchero, in qualsiasi forma.
Sul palco della Scuola Grande di San Giovanni Evangelista (a pochi passi della stazione
di S. Lucia)
Marcello Coronini
sfileranno così i testimonial di questo progetto (per altro attentamente “sorvegliato” da un Comitato scientifico di professori di medicina e nutrizionisti): chef come Andrea Aprea ed Enrico Bartolini, i fratelli Costardi ed Enrico Crippa, Davide Oldani e Ilario Vinciguerra, nonché i pasticcieri Luigi Biasetto e Iginio Massari.
I produttori di cose buone, si daranno anche loro da fare, presentando, per esempio, lo strolghino senza grasso, e comunque prodotti ispirati alla medesima filosofia, salutistica e golosa al contempo. Ci sarà - novità 2015 – anche la Pizza del Senza: senza grassi o senza sale aggiunti.
Fuori di Gusto, invece, esce dall’ambito congressuale e coinvolge 18 ristoranti e bacari di Venezia, ma anche alcuni ristoranti di grandi alberghi, con un apposito menu degustazione dedicato - ça va sans dire - alla Cucina del Senza.
Info. Indirizzo: Scuola Grande di San Giovanni Evangelista, Sestiere San Polo 2454. www.gustoinscena.it, tel. 0271091871. Ingresso giornaliero da 25 a 120 €, degustazioni comprese.